30Apr

10 motivi per scegliere le piante grasse (e sopratutto quali scegliere)

10 photos 0 videos 30 aprile 2014

1)  Le piante grasse sono le più grandi alleate dei pollici (più o meno) verdi. Rispetto a molte altre piante infatti, con poche attenzioni, sono in grado di adattarsi sia al giardino che al giardiniere, perché la principale caratteristica delle piante grasse è proprio la loro grande resistenza. Ad esempio il sedum sieboldii, con poche cure, forma rigogliosi cuscini fogliari che regalano davvero tanta soddisfazione.

 2) La loro capacità di adattamento le rende facilmente posizionabili: in un giardino, nell'angolo di un balcone o su una parete, in quanto sono in grado di sopportare anche una posizione soleggiata.

3) Le piante grasse hanno una infinita varietà di forme e dimensioni e sfumature di colori: alcune hanno forme quasi geometriche, altre sono ricoperte di peli o spine, altre ancora si allargano oppure tendono verso il basso. Spiccheranno sia come solitari che in composizioni con altre piante: infatti le svariate sfumature del loro fogliame, dal verde profondo all'argento, risaltano negli abbinamenti tra varie specie.

4) Le forme "essenziali" delle piante grasse, come ad esempio la sansevieria, sono perfette anche in ambientazioni arredate in stile contemporaneo.
Intramontabili i vasi in vetro, con le cui trasparenze potrete giocare con conchiglie, sabbia e ghiaia colorate, in vivace contrasto con gli accesi colori delle grasse e dei loro fiori, noi vi consigliamo: Aloe, Kalanchoe, Lithops, Echinocereus, Opuntia e Cephalocereus.

5) Le piante grasse sono utilizzatissime nei giardini rocciosi poiché la pietra richiama il loro ambiente naturale.

6) Se amate le atmosfere d'altri tempi potete utilizzare come vasi recipienti di recupero, vecchie ceramiche o contenitori zincati... l'effetto vintage è garantito! ll loro aspetto "rustico" infatti, si sposa perfettamente con accessori e decorazioni in terracotta o in ferro battuto.

7) Sono perfette per comporre angolini mediterranei: in commercio trovate vasetti di tutti i colori e di tutte le forme, da disporre su mensole, davanzali, terrazze... o pareti. Perfette per questi richiami sono sicuramente le Opuntia (tra le quali anche il Fico d'India).

8) Con le succulente si possono realizzare delle composizioni con effetto giardino messicano: adornato con piccoli sassi, pietre o con dei rami spiaggiati, sembrerà il paesaggio di un deserto costellato di enormi cactus. Il cactus iconico dei film western è il saguaro, utilizzatelo in questo caso per un sicuro effetto desertico.

9) Si possono usare per creare un giardino giapponese: con della soffice sabbietta, le giuste decorazioni orientali e dei ciottoli per creare sentieri, si potranno disporre piantine del genere Beaucarnea molto coltivata anche come bonsai, Sedum a portamento cadente e Fockea oppure Euphorbia, Mammillaria o Senecio. È importante tenere a mente che i giardini giapponesi si distinguono soprattutto per l'ordine e il rigore con cui sono realizzati.

10) L'estrema variabilità dimensionale delle piante grasse soddisfa tutte le esigenze decorative: se adorate le piantine piccole potrete creare dei mini garden, se invece vi piacciono molto grandi vi offriranno delle vere e proprie sculture vegetali.

Insomma, le piante grasse sono perfette perché possono accontentare davvero tutti, un regalo perfetto sia per l'esperto giardiniere che per l'amico alle prime armi.

Qualcosa non è chiaro?
Qualche info in più?

Se ti interessa aprire il tuo negozio online di fiori e piante in esclusiva nella tua zona, contattaci e ti invieremo subito tutte le informazioni!

Nome:
Cognome:
Comune:
E-mail:
Telefono:
Nome del tuo negozio:
Domanda o annotazioni: